VIDEO SUL WEB

di Francesco Bruno


La fruizione del video sul web, avviene in modi diversi.

Può essere dettata da alcuni fattori come ad esempio l’identità di chi sta osservando, il dispositivo da cui sta navigando, il sito internet che sta visitando.

Quando creiamo un contenuto video per il web, dobbiamo tenere presente questi fattori per poter creare il prodotto più adatto e poter catturare l’attenzione del target a cui puntiamo.

Qui di seguito cercheremo di schematizzare i canali di diffusione ricorrenti.

Pillole web

Piccoli video della durata di 3-5 minuti tematici.

Utili ad esempio per dividere un argomento in più’ sezioni, rendendolo di più’ facile apprendimento.

Canali di Upload: Youtube, Vimeo, Dailymotion.

Canali Social: Blog, Facebook, Twitter.

 

Plus: Fruibili facilmente da dispositivi mobili per il loro piccolo.


Micro Video

Piccolissimi video della durata dai 15 ai 30 secondi max.

Canali di Upload: Vine(app), Instagram(app).

Canali Social: Facebook, Twitter, Instagram.

Plus: Fruibili facilmente da dispositivi mobili per il loro piccolo peso. Autoplay all’interno dei social.

 


Web Series

Può essere una fiction, un documentario o uno speciale su una particolare tematica.

Canali di Upload: Youtube, Vimeo, Dailymotion, Siti propretari(vedi Amazon.com, vice.com/it)

Canali Social: Blog e siti di settore. Testate e Magazine Online. Facebook. Twitter

Cinema Show, web series didattica.

Motherboard (5 -10 minuti, documentario divulgativo).


Mozart in Jungle - Amazon (20-40 minuti, fiction).

Lost in Google - The Jackal (20-40 minuti, fiction Indipendente).



Download
Chi porta un amico... impara un tesoro
Un esempio concreto di format per il web scritto da Valeria Spera
chi_porta_un_amico.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.0 MB