FORMAT PER WEB SHOW


Esperienza dell'a.s.2015-2016 con la 4F dell'Itsos Albe Steiner, Milano. Insegnanti: Michele Corsi e Marco Tazzi. 

Gli studenti hanno a disposizione tre camere, uno studio tv, una sala regia, microfoni, mixer audio, interfono, luci, mixer luci.

Gli studenti si dividono in tre gruppi di 7-8 studenti. Ogni gruppo deve scrivere il format di uno show per il web e quindi realizzarne il pilot. Quando un gruppo costituisce la crew tecnica, un altro fa la parte del pubblico e/o degli ospiti.

I vincoli per la stesura del format sono tre:

a. tema: deve riguardare i generi cinematografici;

b. target: ragazzi e ragazze dai 14 ai 18 anni;

c. media: deve essere diffuso esclusivamente via web.

Ogni gruppo deve redigere un format costituito dai seguenti punti:

a. Concept. Il concept sta allo show come il soggetto al film. Il suo scopo è di riflettere l'idea centrale dello show, redatta in poche righe, chiare ed accattivanti. Ci si immagini di dover spiegare lo show che si ha in mente a un potenziale produttore, ma avendo a disposizione solo un minuto di tempo. Il concept deve comprendere il genere cui appartiene, eventuali show concettualmente simili e il tono di fondo.

b. Titolo. Oltre ad essere accattivante, il titolo deve riflettere le caratteristiche dello show e il suo tono.

c. Target. E' definito: ragazzi/e 14-18, ma può essere più specifico (ad esempio: studenti di liceo, oppure: solo ragazze, ecc.).

d. Durata. La durata è libera, ma, dati i mezzi a disposizione ed anche il media utilizzato, si consiglia di non superare i 15 minuti. Una volta dichiarata la durata del format, essa non può variare nella fase realizzativa e di post produzione.

e. Serialità. Nel format deve essere dichiarato il numero approssimativo delle puntate, la frequenza di uscita e gli elementi che si ripetono (seriali) in ogni puntata e quelli che variano.

f. Meccanismo. Se il format prevede un "meccanismo" di svolgimento esso deve essere spiegato nei minimi dettagli. Puó trattarsi ad esempio di un gioco, o di ina modalità di interazione col pubblico (ad esempio qualcosa che accade dopo il superamento di un certo numero di "like").

g. Struttura. Si deve redigere la scaletta dettagliata dello show, quel che accade minuto dopo minuto, specificando in ogni segmento chi appare a video e il contesto (riprese in studio? contributo esterno?).

f. Regia e montaggio. Si deve decidere, in linea generale, quale stile di alternanza tra camere (tre) utilizzare in studio. Ad esempio se vi sono molti passaggi da una camera all'altra, se si insiste molto sui PP o no, ecc. Se si prevedono contributi esterni va specificato lo stile di ripresa e di montaggio.

g. Personaggi. Devono essere descritte le caratteristiche formali (vestiti, make-up. ecc.), comunicative (come parla e come gesticola) e caratteriali (serioso, allegro, ecc.) dell'eventuale presentatore e degli eventuali ospiti (descrivere quelli eventualmente fissi o la tipologia di quelli che eventualmente si alternano).

h. Ambientazione. Si deve tener presente che una parte consistente dello show sarà girata in studio. Quindi si deve descrivere come verrà ristrutturato/utilizzato quello spazio. Si tenga presente la possibilità di aggiungere pannelli verdi per "bucare". Si deve descrivere lo stile di illuminazione. Se si prevedono dei contributi video girati all'esterno, se ne devono descrivere le ambientazioni prevalenti, se ci sono.

i. Grafica. Si deve realizzare la sigla dello show, stile e font di eventuali sottopancia ed eventuali altri interventi grafici.

l. Musica. Si deve scegliere la musica della sigla (priva di diritti) di apertura e chiusura, e gli eventuali interventi musicali da attivare nel corso dello show.