LA COMBINAZIONE DI INQUADRATURE


Le inquadrature possono essere combinate in modo che nello stesso spazio riprodotto possano essere visualizzate insieme. Non ci si sta qui riferendo all'effettistica che permette di "intarsiare" una immagine con altre in modo da illudere lo spettatore che l'immagine sia unitaria (green screen, ecc.), ma a tutte quelle soluzioni in cui la coesistenza simultanea di diverse immagini è voluta e scoperta.

In sostanza tre sono i casi:

a. la sovrapposizione di interventi grafici; in campo cinematografico avviene con i titoli di coda o di testa che scorrono sulle immagini. Nelle opere televisive accade sistematicamente che molte opere offrano una fortissima integrazione con la grafica attraverso scritte, schemi, mappe, disegni;

b. lo split screen e il picture in picture; in questi casi più immagini sono giustapposte con la stessa dimensione (split screen) o sovrapposte con dimensioni diverse (picture in picture) nella stessa inquadratura. In ambito televisivo accade nelle opere in cui si vuol dar conto allo spettatore di più eventi che accadono a distanza o di tempo o di luogo, oppure per far intervenire nello stesso contesto personaggi fisicamente distanti. Nella fiction è stata utilizzata rare volte in una serie di film degli anni '60 e '70.

c. la sovrapposizione; in questo caso le due inquadrature si "fondono" diminuendo la propria "densità" visiva. Nelle fiction è un effetto usato di solito per comunicare stati emotivi legati al sogno o al ricordo.


Download
Combinazione di inquadrature
versione stampabile, senza immagini
combinazione.pdf
Documento Adobe Acrobat 44.0 KB
Download
Esercitazione su: Le proprietà del quadro
Da somministrare dopo aver terminato tutte le unità riguardanti le proprietà del quadro (Formato, Velocità, Combinazione, Qualità, Durata)
scheda_lavoro_proprieta_quadro.pdf
Documento Adobe Acrobat 52.8 KB