I FILM D'AVVENTURA


Si tratta di un macrogenere che comprende generi dai quali il pubblico si aspetta di provare emozioni quali ansia e curiosità, di ritrovarsi in un contesto ambientale non quotidiano, spesso esotico, e di partecipare alle imprese di un eroe nobile e senza paura. In questi generi il campo dei "buoni" è ben separato da quello dei "cattivi". Date le premesse è evidente che si tratta di film dove l'azione e l'ambientazione hanno un ruolo centrale. 

Il Paese produttore per eccellenza di film d'avventura sono gli Stati Uniti (di seguito ci si riferirà solo a questo Paese). L'Europa è pressoché assente, mentre il Giappone (con i film sui samurai) e la Great China (con il wuxia, i film di arti marziali, ecc.) ne hanno realizzati parecchi.

Solitamente in questi generi è sempre presente anche una storia d'amore, ma non è mai essenziale, se non per costituire la motivazione all'azione da parte dell'eroe. Sono film al cui centro è la lotta tra l'eroe buono e i suoi detestabili antagonisti, e quasi sempre il successo del buono è assicurato.

Questi generi hanno avuto successo sin dall'inizio del cinema, due tra tutti: il western e il cappa e spada. Il primo aveva quasi sempre per protagonisti dei semplici, ma invincibili, cowboy, il secondo aveva un'ambientazione storica e narrava le gesta di moschettieri, corsari e fuorilegge galanti.

Il western dopo trent'anni di successi declinò verso gli anni '40, e il war film, che aveva inizialmente finalità di propaganda, lo sostituì per un periodo, adottandone spesso alcuni tratti caratteristici.

Negli anni Cinquanta, mentre proseguivano i tentativi di rivitalizzare western e war immettendovi degli elementi psicologici, veniva rilanciato il genere epico (chiamato anche peplum).

Negli anni Sessanta e Settanta i generi d'avventura soffrirono parecchio, poiché il pubblico giovanile dell'epoca non li gradiva troppo. Gli unici ad avere successo erano film che si ispiravano ai vecchi generi ma ribaltandoli dall'interno. Fecero capolino comunque nuovi generi d'avventura, quali la spy story, il catastrofico, il film di vendetta e i primi esemplari di quello che diverrà poi un genere di successo negli anni 2000: il biopic

L'avventura riprese negli anni Ottanta con l'action movie, che dagli anni Novanta si miscelò con l'action thriller dando maggior spazio alla psicologia e alle storyline sentimentali. Inoltre si realizzarono film d'avventura di gusto vintage, come la serie di Indiana Jones

L'action contaminò in generale molti generi, tra i quali la fantascienza (alcuni parlano di fanta thriller) e il fantastico (con il Doomsday).

Ma il macrogenere dispiegò tutte le sue energie soprattutto negli anni 2000 con l'eplosione del genere supereroi