L'INQUADRATURA: IL PUNTO DI RIPRESA


L'inquadratura cinetelevisiva è l'insieme delle immagini (fotogrammi o frame) che si trovano tra un taglio e l'altro. Nella lingua italiana quando ci si vuol riferire alle singole immagini che compongono l'inquadratura, si utilizza il termine fotogramma in campo cinematografico, e frame in quello televisivo; se si vuol sottolineare l'elemento compositivo di un fotogramma/frame si può utilizzare il termine quadro. La parola immagine è un termine più generico, piegabile a varie necessità comunicative, e che rimanda comunque al contenuto puramente visivo dell'inquadratura o di un suo fotogramma/frame. Le tipicità dell'inquadratura cinetelevisiva rispetto a quella fotografica sono descritte qui. Si tenga presente che il termine inquadratura nella fase di realizzazione di una fiction acquisisce un altro significato: sta ad indicare tutti i fotogrammi o frame tra l'avvio della registrazione (motore) e lo stop



Il cinema e la tv sono opere collettive: i membri di una crew devono poter comunicare tra loro che tipo di inquadrature intendono realizzare. Per questo si utilizzano dei termini che classificano le inquadrature secondo determinati criteri. Queste nomenclature servono anche ai critici, agli studiosi e ai semplici spettatori per poter analizzare le caratteristiche delle singole inquadrature e poterne discutere. Purtroppo la terminologia che segue non varia solo secondo il Paese, ma dipende anche dalle diverse tradizioni critiche. Di seguito se ne propone una che si ritiene utile ai fini didattici.

La grandezza scalare indica la dimensione che il soggetto umano occupa all'interno dell'inquadratura.

Langolazione di ripresa indica il punto di vista dal quale il soggetto umano è inquadrato.

L'inclinazione indica l'angolo, solitamente parallelo, tra la linea dell'orizzonte e l'asse orizzontale della camera.

L'altezza indica la distanza tra il suolo e il punto di ripresa.

movimenti di camera sono gli spostamenti operati dal punto di ripresa rispetto agli elementi dell'inquadratura.

Sul piano realizzativo, il punto di ripresa è scelto dal regista ed eseguito dall'operatore/cameraman con l'eventuale aiuto di personale ausiliario.



Il punto di ripresa dell'inquadratura è trattato per esteso nell'Unità 3 del Corso di linguaggio audiovisivo e multimediale da p.135 a p.182.