IL SONORO


Generalità del sonoro

Il sonoro accorpa due linguaggi, ambedue importanti componenti del macrolinguaggio cinetelevisivo. Uno è quello delle voci e dei rumori: può apparire strano considerarlo un linguaggio, eppure un’opera può esprimere certi passaggi narrativi e rappresentare ambienti e personaggi, anche solo valorizzando alcuni suoni o sopprimendone altri, modulandoli o raggruppandoli ecc. Anche se pochi se ne accorgono, un film è anche un concerto di suoni, il cui impatto sulla percezione soggettiva del racconto è straordinariamente forte. L’altro linguaggio sonoro presente nella gran parte dei film è la musica. Nei  film, la musica svolge funzioni diverse e fondamentali, anche se vi sono opere che ne fanno a meno. Il pubblico però vi è talmente abituato che la sua assenza non lascia indifferenti. Qui la sezione introduttiva sul sonoro.


La musica

La musica, come linguaggio e come opere, ha una storia ben più antica di quella dell’immagine in movimento. La gran parte delle persone la considera parte integrante della propria esistenza: si può incontrare gente a cui non piace il cinema, ma trovare qualcuno che non ascolti nessun tipo di musica è quasi impossibile. Che la tradizione e il linguaggio musicali siano usciti rafforzati dal loro incontro con il cinema può essere oggetto di discussione, ma non vi è dubbio dell’opposto. Il contributo della musica al film (e poi alla televisione) lo ha reso una tipologia di opera dall’attrattiva potente e lo ha arricchito di possibilità espressive che ancora, probabilmente, non sono state del tutto esplorate.  Qui la sezione introduttiva sulla musica nel film.


La voce e il rumore

Si potrebbe pensare che in un film la voce valga solo come portatrice dei dialoghi previsti in sceneggiatura, e che del rumore, così come nella vita reale, si potrebbe fare volentieri a meno. In realtà, questi due elementi assumono un ruolo fondamentale: la voce è da considerarsi come la straordinaria espressione di uno strumento molto particolare; e se i rumori presenti nelle opere cinetelevisive sparissero, ne sentiremmo il vuoto, e il visivo perderebbe di profondità e credibilità.  Qui la sezione introduttiva sulla voce e qui quella sul il rumore.


Download
Introduzione all'acustica
Dispensa scolastica a cura del prof. Mauro Di Benedetto
dispensa_acustica.pdf
Documento Adobe Acrobat 709.8 KB
Download
Il linguaggio del suono
Dispensa scolastica a cura del prof. Mauro Di Benedetto
dispensa_linguaggio_suono.pdf
Documento Adobe Acrobat 25.1 MB
Download
L'audio digitale, prima parte
Dispensa scolastica a cura del prof. Mauro Di Benedetto
dispensa_audio_digitale.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.8 MB
Download
L'audio digitale, seconda parte
Dispensa scolastica a cura del prof. Mauro Di Benedetto
dispensa_audio_digitale_2.pdf
Documento Adobe Acrobat 642.8 KB