genere MYSTERY


Il genere Mystery (ing: Whodunit) risponde alla domanda: chi è stato? Un delitto è stato commesso e un detective geniale riesce alla fine, connettendo tutti gli indizi, a svelare il mistero. È un genere di successo soprattutto nelle serie tv. Il protagonista è un indagatore carismatico e rispettato, spesso eccentrico. Ne vengono curati i tic, il vestiario immutabile e i comportamenti tipici. Di lui il pubblico deve fidarsi, vengono date ampie prove della sua infallibile intelligenza, spesso è arrogante, ma con ironia. Naturalmente si tratta di film dove viene particolarmente curato l’intreccio, in modo da rimandare il più possibile la soluzione del mistero, una soluzione che deve essere sorprendente, ma anche aderente alla logica. Gli indizi sono tutti presentati al pubblico in modo da lasciargli la possibilità teorica di formulare delle ipotesi, ma in realtà sono dissimulati e vengono invece valorizzati indizi depistanti. Il Mystery è rassicurante: il pubblico sa che alla fine “tutto tornerà a posto”, che non esistono zone d’ombra e che la realtà del mondo segue una logica implacabile. 

"Oxford Murders - Teorema di un delitto" ("The Oxford Murders", r. di  Álex de la Iglesia, 2008, Spagna, Regno Unito). Uno studente e il suo brillante ma bizzarro professore di logica indagano su una serie di omicidi che hanno in comune dei simboli matematici.

"La signora scompare" ("The Lady Vanishes", r. di Alfred Hitchcock, 1938, Regno Unito). Un gruppo di viaggiatori inglesi in un Paese straniero si accorge che un'anziana signora è misteriosamente scomparsa e si trova invischiato in un complesso complotto internazionale.



Il Mistery nasce come genere letterario nell’aprile 1841, quando The Graham’s Lady’s and Gentleman’s Magazine di Filadelfia pubblica sulle sue pagine I delitti della via Morgue di Edgar Allan Poe. Il racconto narra di due donne che sono state uccise a Parigi in una stanza chiusa, apparentemente impenetrabile, ma il giovane Auguste Dupin riesce a risolvere il caso. Poe con questo nuovo “eroe”, anticipa numerosi temi che alla base cercano di rispondere alla domanda: chi l’ha fatto? Dopo Poe, lo scrittore più importante per l'affermazione del genere fu l’irlandese Arthur Conan Doyle con il quale il mystery si afferma definitivamente: Sherlock Holmes e il suo amico, il dottor Watson, si ritrovano a dipanare casi apparentemente irrisolvibili, basandosi sulla logica. Un'altra scrittrice di grande successo popolare fu l'inglese Agatha Christie. Suoi personaggi ricorrenti: Hercule Poirot e Miss Marple.

Il mystery si sviluppò nel cinema con il primo film diretto da Jack Corway: "Il misterioso Jimmy" ("Alias Jimmy Valentine", 1928, USA). Oltre ai film di Alfred Hitchcock, una serie di pellicole furono realizzate a partire da romanzi di successo, come quelli basati sui personaggi di Agatha Christie e Conan Doyle.

"L'artiglio scarlatto" ("The Scarlet Claw", r. di di Roy William Neill, 1944. La Universal realizzò 14 pellicole dal 1939 al 1946 basate sul personaggio di Sherlock Holmes interpretato da Basil Rathbone.

"Assassinio sull'Orient Express" ("Murder on the Orient Express", r. di  Sidney Lumet, tratto dall'omonimo romanzo di Agatha Christie, 1974, Regno Unito).



Il mezzo che però si è rivelato più adatto a riprodurre per immagini il genere, è senz’altro la televisione. 

"La signora in giallo" ("Murder, She Wrote", ideata da Peter S. Fischer, Richard Levinson, William Link, serie TV di 263 episodi dal 1984 al 1996, USA) con Angela Lansbury nel ruolo della scrittrice e detective dilettante Jessica B. Fletcher.

"Detective Monk" ("Monk", creata da Andy Breckman, serie TV di 124 episodi, USA) con Tony Shalhoub nel ruolo del detective Adrian Monk, personaggio geniale, ma pieno di fobie.



In alcuni Mystery il meccanismo è ribaltato (ing: Inverted detective film o Howcatchem): l'evento criminale viene da subito consumato, senza enfasi ed emozione, mostrando al pubblico il colpevole. Successivamente entra in azione il detective che da subito comincia a sospettare il colpevole dando inizio ad una sorta di caccia al topo. Il pubblico si domanda tutto il tempo: come farà a incastrarlo?

"Il delitto perfetto" ("Dial M for Murder", r. di  Alfred Hitchcock, 1954, USA). Il marito organizza l'uccisione della moglie, che però fallisce. Un implacabile ispettore riuscirà ad incastrarlo.

"Colombo" ("Columbo", creata da Richard Levinson e William Link, serie TV di 69 episodi dal 1968 al 2003, USA), con protagonista Peter Falk nel ruolo del tenente Colombo.