L'inquadratura cinetelevisiva (2h)

La lezione è dedicata a riflettere sulle caratteristiche particolari dell'inquadratura cinetelevisiva. Si leggono e commentano frase per frase le pagine del libro di testo 136-137. Inoltre...

Vengono sottolineati quattro contenuti:

1. la differenza tra inquadratura fotografica e cinetelevisiva;

2. la differenza tra inquadrature statiche e dinamiche;

3. la differenza tra messa in quadro e messa in scena;

4. il concetto di campo (fuori campo, entrare in campo, uscire di campo).

Si analizzano le prime sequenze de Il gladiatore per consolidare i contenuti di cui sopra. Ad esempio per illudere lo spettatore della presenza di una vasta cavalleria, si riprendono sempre pochi cavalli, ma alludendo alla presenza fuori campo di numerosi altri, grazie a inquadrature dal basso, parziali, carrellate laterali e composizioni particolari.

Si annuncia che i contenuti studiati verranno messi alla prova di esercizi di laboratorio la volta successiva.